CONTATTI

Management E CONCERTI

Antos Zarrillo Maietta

antos@giovannicaccamo.it

NEW ALBUM OUT NOW

iTunes.jpg
  • Black Spotify Icon
  • Apple Music Social Icon
  • Black Google Play Icon
  • Black Amazon Icon
 

ETERNO  WORLD TOUR

BIOGRAFIA

Cantautore scoperto da Franco Battiato e prodotto da Caterina Caselli.

Vincitore della categoria “Nuove proposte” alla 65° edizione del Festival di Sanremo, premio della critica “Mia Martini”, premio sala stampa “Lucio Dalla”, premio “Emanuele Luzzati”. 

Autore per Malika Ayane, Emma Marrone, Francesca Michielin, Elodie, Deborah Iurato, Chiara Galiazzo.

Nel 2015 presta la voce per il corto Disney Pixar “Lava”, che anticipa Inside Out, in duetto con Malika.

Partecipa alla 66° edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo nella sezione “Big”, in duetto con Deborah Iurato, con il brano “Via da qui”, scritto da Giuliano Sangiorgi, classificandosi al terzo posto.

Il 26 Luglio 2016, insieme ad Andrea Bocelli, Carly Paoli, David Foster, è uno dei protagonisti di “Music For Mercy”, evento che ha celebrato il Giubileo della Misericordia al Foro Romano.

I primi due album dell’artista contengono due importanti collaborazioni: il duetto con Franco Battiato in “Satelliti nell’aria” e quello con Carmen Consoli in “Resta con me”, entrambi scritti dallo stesso Caccamo.

Il 10 Novembre 2016 esce “Dialogo con mia madre”, il suo primo romanzo epistolare, edito Rizzoli.

Nell’autunno 2016 Giovanni conduce insieme a Francesca Fialdini la 59° Edizione dello Zecchino d’Oro,

in diretta tutti i sabati su Rai 1, dall'Antoniano di Bologna.

Ad Ottobre 2017 inizia la sua avventura televisiva come Tutor nella scuola di Amici su Canale 5.

Il 9 Febbraio 2018, dopo la sua partecipazione alla 68° edizione del Festival di Sanremo con l’omonimo brano “Eterno” e il successo di “Puoi fidarti di me”, canzone tema principale della colonna sonora del film “Puoi baciare lo sposo” di Alessandro Genovesi, viene pubblicato il terzo album del cantautore siciliano.

Il 6 Ottobre 2018 ha cantato per Papa Francesco in occasione del Sinodo dei Giovani, in Aula Paolo VI.